3 diete per dimagrire in maniera salutare

Ci sono diversi modi per dimagrire che consentono la perdita di peso, che promuovono i vari aspetti che possono portare ad una variazione del volume corporeo. Una dieta ha anche i suoi vantaggi e svantaggi. Può essere favorevole per alcuni meccanismi e non per altri. La cosa importante è fare una consulenza con un nutrizionista prima di sceglierne una. Tuttavia, è bene conoscere le diverse opzioni che possono essere utilizzate.dimagrire cosce

Dieta Dukan

Questo programma dietetico si basa su una dieta a basso contenuto di carboidrati, ma ricca di proteine. Perché funzioni, è necessario rispettare le regole che questo regime comporta. C’è una prima fase in cui si possono mangiare 72 alimenti ricchi di proteine grasse. Questi includono il pollo, le uova, il tacchino, il pesce e i latticini a basso contenuto di grassi.

Con questa dieta si può perdere peso in fretta, perché è abbastanza restrittiva. È facile da seguire e si possono mangiare i cibi in grandi quantità. Questo ha un effetto molto saziante.

Tuttavia, durante questa dieta si può soffrire di alcuni effetti collaterali quali vertigini, secchezza della bocca, alito cattivo e insonnia. Anche se questo non accade spesso, è un aspetto che deve essere considerato.

Dieta Paleo per dimagrire

La dieta Paleo è ciò che si intende come la dieta degli uomini delle caverne. Perché? Perché propone di mangiare solo ciò che può essere pescato, cacciato e raccoltalto. Si tratta di mangiare carne, pesce, pollame e verdure. Si tratta essenzialmente di un tipo di dieta molto sana.

La cosa buona di questa dieta è che mantiene lontano dagli alimenti trasformati, che sono la madre del sovrappeso di questi tempi. E questa è una delle diete più ricercate negli ultimi tempi.

Ma per alcuni questa proposta manca di precisione scientifica, dal momento che non ci sono testimonianze di quella che era la dieta degli antenati preistorici. Può anche essere un po’ costosa in quanto propone alimenti come pesce e carni magre alta qualità.

Dieta alcalina

Si tratta di una dieta dimagrante resa famoso grazie a star come Gwyneth Paltrow, Jennifer Aniston e Victoria Beckham. Si basa sul fatto che le diete e l’alimentazione attuali tendono a far accumulare troppo acido nell’organismo. Questo, prima o poi, diventa grasso e di conseguenza sovrappeso.

Si propone di ridurre il consumo di carne, grano, zucchero raffinato, caffè e alcol, tra gli altri. Sono consentiti la frutta e la verdura che devono mantenere l’alcalinità dell’organismo. Sebbene ci siano diverse versioni, nella maggior parte dei casi la tendenza è 80/20. Questo implica una 80% di verdure e il 20% di proteine.

La dieta alcalina in sé è molto sana. La sua proposta di base limita i fattori principali che si intendono come la causa universale del sovrappeso. Inoltre, riduce notevolmente il livello calorico nel corpo su larga scala, il che spiega anche il suo successo.

Se si segue per troppo tempo, può causare cadute significative nei livelli di calcio, in quanto esclude il consumo di latticini. Questo può essere cambiato usando sostituti di calcio come le vitamine naturali. Così è possibile dimagrire senza presentare nessuna alterazioni per l’organismo.

Può anche essere accompagnata da un integratore naturale, come le pillole fatte a base della Garcinia Cambogia. Questa ha la capacità di bruciare i grassi grazie all’acido idrossicitrico o HCA. Può essere utile da integrare in qualsiasi dieta.

Leave a Reply